Comportamento prosociale della condivisione…

Ierisera  eravamo a cena con dei nostri amici, anche loro con dei bambini della età di Victoria. Devo ammettere di essere rimasta spiazzata quando dopo tanti pianti, urli e capricci chiedo per l’ennesima volta a vicky di prestare i palloncini a i suoi amichetti e mi ha risposto
– no, è mio.
In quel momento mi sono sentita una madre pessima , completamente fallita. Forse sono troppo dura con me stessa o forse pretendo troppo da lei che ha appena 3 anni ma un bambino che è in grado di condividere i suoi giocattoli con gli altri è destinato a diventare un adulto generoso.
GENEROSITÀ: Nobiltà d’animo che si manifesta soprattutto come altruismo, disinteresse, prontezza al sacrificio e al perdono.
Queste son tutte qualità importanti che faranno delle mie figlie degli essere umani migliori, lo sviluppo di buone abilità “sociali” influisce anche sul benessere futuro del piccolo, riuscendo a predire il suo successo scolastico e lavorativo.
quello che i nostri figli faranno , quello che diventeranno da adulti dipende in gran parte da noi e assolutamente dall’educazione che imparano da noi. Quando decidiamo di avere un figlio stiamo decidendo di prenderci la responsabilità più grande e importante del mondo. Essere bravi genitori non è dare illimitatamente tutto ai nostri figli… loro devono capire che Il senso della vita è guadagnarsi e meritarsi le cose che ottieni accettando la fatica. Non esistono ricette per imparare ad essere “bravi” genitori, ma dobbiamo capire che per “educazione” non si intende solo insegnare cose e comportamenti corretti o dare delle regole, ma anche insegnare a vivere, a scegliere e farcela da soli. La responsabilità non sta solo nel cambiare il pannolino fargli fare il ruttino dopo la poppata o fargli fare la nanna non sta solo nel portarli a scuola, fargli fare i compiti, fargli la doccia o da mangiare. La più grossa responsabilità di un genitore è dare al suo bambino dei principi talmente solidi che gli durino per tutta la vita talmente solidi da trapassarli da generazioni in generazioni.
La prima scuola dei bambini inizia a casa e i primi ad essere educati dobbiamo essere noi perché Madre e Padre rappresentano per i figli un modello a cui ispirarsi, sia pure inconsapevolmente. Proverò ad essere il più autorevole possibile e sempre meno autoritario o permissiva e lavorerò sempre più sul Rispetto, Qualità, Ascolto, Coerenza e Fiducia.
Quindi se mi chiedo se sono troppo dura con me stessa o pretendo troppo da lei la risposta è no assolutamente no
perché “I bambini sono la speranza del mondo”.

One Reply to “Comportamento prosociale della condivisione…”

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s