50 sfumature di…

Mi sono venute in mente molte riflessioni, si sta avvicinando il natale e siamo sotto il periodo autunnale è vero che qui a Miami non esistono le 4 stagioni ma fuori ce vento pioggia e un cielo grigio, anche se fa lo stesso caldo è la situazione perfetta per guardare dalla finestra e scrivere questi pensieri e riflessioni. Vi avverto, scrivo quello che mi frulla per la mente non ce un filo logico e sono quasi sicura che chiederete coltello o lametta e vi taglierete le vene, perché si, in questo periodo e con l’arrivo del natale il mio umore diventa questo, un misto fra commedia nera e cinismo.
Miami è caratterizzata da un clima quasi tropicale, con estate particolarmente piovosa, temporali abbastanza frequenti ed intensi e tra giugno e novembre, ce rischio di uragani . I mesi ‘’invernali’’ normalmente hanno una temperatura media di 25 °C come massima e minime di 15 °C
io e i miei vestiti invernali siamo pronti per quelle due volte l’anno dove si verificano 5 °C. Sicuramente mi state insultando per non apprezzare il caldo perenne di questa città e per il mio desiderio di tremare di freddo e passeggiare sotto le vesti di un pinguino ma se devo essere sincera dopo quasi 3 anni che non vedo un cambio di stagione, mi viene voglia di chiudermi in un frigorifero, perché l’unico brivido di freddo che ho sentito nell’ultimo periodo è stato a causa de la febbre post-parto a maggio.
Per dirla tutta questa città può diventare monotona, anche se non si direbbe devo sempre scervellarmi per inventarmi qualcosa di nuovo da fare in famiglia senza spendere una fortuna, come ho sempre detto Questa è una città cara! Quindi avere le 4 stagioni potrebbe essere utile … almeno davanti allo specchio ogni 4 mesi ti vedi addosso vestiti diversi.
La neve, nei record ufficiali della città, non è mai comparsa, ma nel 77 cadde a poche decine di km da Miami, e questo per me è sufficiente … speranza, sempre l’ultima a morire … mi dispiace molto per quelli che hanno prenotato le vacanze invernali sperando nel sole raggiante la sabbia calda e il mare calmo ma io sto pregando con grande entusiasmo che si presenti un altro miracolo come prima del Natale del 2009 che cadde nevischio e pioggia mista a neve. Perche  cari amici, il natale in questa città calda è la cosa più deprimente del mondo.
Comunque non sono depressa, no, la depressione non va con il mio carattere ma una chiacchierata con Schopenhauer la farei volentieri.
Uno studio sostiene che le persone che preferiscono stare da sole vedono il mondo in modo diverso e hanno un potere di decisione o di analisi diverso da quello degli altri. Sono una persona solitaria e lo sono per decisione propria non per colpa degli altri. Sono più felice se trascorro la maggior parte del mio tempo lontano dalla compagnia degli altri. Un altro studio dice che nelle persone solitarie, poiché dipendono meno dalla società, le ricompense come possono essere soldi e cibo relazionate a questi contesti non risvegliano un grande entusiasmo. Io sul cibo avrei qualche dubbio! Comunque si, addirittura da piccola dicevano che ero leggermente autistica per quel mio isolamento volontario e per il mio provar piacere restando da sola a leggere o scrivere su diari infiniti mentre le mie coetanee giocavano alle bambole o facevano cose giuste della loro età, ma in realtà non sono affatto autistica, niente affatto , sono semplicemente percettiva, introversa e solitaria mi è sempre piaciuto molto la creatività e le cose originali, imparare sempre qualcosa di nuovo restare in quello che io chiamavo “il mio mondo” purtroppo non si applicava a scuola non ero proprio una secchiona e odio tuttora la fisica, la chimica e la matematica! Questo mio lato solitario non è sinonimo di menefreghismo non sono emotivamente disturbata o assente anzi ho una gran sensibilità alle interazioni sensoriali ed emotive. D’altronde sono in grado di adattarmi a diverse esperienze, forse perché mi sono spostata talmente tante volte nella vita che potrei competere con Fred Finn cosa che mi ha permesso di adeguarmi a diversi tipi di ambienti e persone! Ciò vuol dire che só essere anche divertente e di compagnia quando la situazione lo richiede. Vedete non è tutto negativo dopotutto!
Per fortuna nel percorso della mia vita le persone hanno imparato a conoscermi e accettarmi per quella che sono, diventa a volte complicato dover spiegare a tutti il mio carattere che può essere complicato e molte volte non accettato. Ma io sono felice così e provar a cambiare sarebbe inappropriato e controproducente.
Pochi giorni fa ho scritto alla mia migliore amica
_ciao, la tua falsa amica che non si fa mai sentire ti vuole bene!
Non glielo avessi mai detto!
Quella donna è riuscita a giustificarmi e a rimproverarmi per auto chiamarmi falsa amica! Sono felice che sappia che davvero le voglio un bene dell’anima dopotutto ce l’ho siamo sempre dimostrato a vicenda
Una delle mie citazioni preferite letta per caso anni fa su internet di un certo Noschese “Di me alcuni parleranno benissimo, altri malissimo e tutti avranno i loro buoni motivi per farlo” coglie completamente il senso … perché forse dipende dal mio segno zodiacale o magari dall’ascendente. I Gemelli sono irrequieti ed amano raccogliere informazioni preziose e versatili. Ragionano molto rapidamente e sono troppo impazienti di conoscere tutto e in fretta. Sono in grado di fare più cose rispetto a quelle che stanno pensando nel medesimo istante ed amano i giochi enigmistici e di intelligenza. Possiedono un’ottima dialettica che spesso li aiuta a mascherare i propri difetti e carenze. I Gemelli amano le oasi di pace e di riposo e l’aria fresca, i loro malesseri sono generalmente di origine nervosa e mentale. Hanno un gran fascino, sono suscettibili e facilmente irritabili ma non sanno serbare rancore e non sono permalosi. Hanno grande capacità d’adattamento ai luoghi ed alle persone, che non va intesa come mancanza di personalità, bensì come vera disponibilità verso le situazioni che si vengono a creare. Un grande difetto del segno è la presunzione, spesso conseguenza di un intelletto veramente fuori dal comune. L’intuizione in questo segno è spiccata, la sensibilità estremamente acuta e così anche il nervosismo.
Non sono amante dello zodiaco ma credo che ci sia molta affinità su alcune caratteristiche descritte nei segni zodiacali per ognuno di noi e questa sembra una descrizione fatta da mia madre su di me manca solo ‘’ sa star bene da sola, mangerebbe libri se fossero commestibili, è una maniaca della pulizia ecc posso continuare ad elencare un infin di difetti che le sedicimila pagine di Henry Darger sono nulla in confronto. Comunque la personalità cresce in base a come viviamo e sopratutto a come cresciamo, nel ambiante in cui ci moviamo e da chi veniamo influenzati, tuttavia facendo un piccolo riferimento alla citazione precedente , le persone che ci conoscono anche quelle che credono che ci conoscono meglio come magari la mamma o il marito ognuno di loro ci vede in modo diverso addirittura diverso da come ci vediamo noi stessi e non perché siamo falsi e decidiamo come comportarci in un modo o in altro in base a chi abbiamo davanti, ma perché nessuno di noi si comporta nello stesso modo tutte le volte anche se davanti a situazioni simili perché le esperienze della vita ci cambiano e perché cosa molto importante le dinamiche cambiano. Nel mio caso ho vissuto più cose di quanto non faccio vedere, e ringrazio sempre perché è grazie alle mie belle esperienze e alle mie vicissitudini che sono quella che sono oggi e con pregi e difetti io mi piaccio cosi come sono … e questo mi fa pensare ad un’altra delle mie citazioni preferite ‘’ la felicita non esiste, esistono solo momenti felice’’ e mi ricorda un aneddoto semplice vissuto di recente. Poco più di una settimana fa siamo stati a Orlando, a Magic Kingdom per l’esattezza a titolo informativo, questo fu il primo parco tematico realizzato all’interno del Walt Disney World ed è dedicato al mondo delle fiabe e dei personaggi Disney l’arredamento è inspirato negli inizi del ventesimo secolo, di una piccola e classica cittadina americana prendendo come spunto al creatore Disney e del film animato ‘’Lili e Il Vagabondo’’. È stato progettato in cerchio con al centro il castello di Cenerentola dove la sera fanno il mio spettacolo di luci preferito. la prima volta che l’ho visto ho pianto è la verità, mi sono davvero emozionata tanto, prendo sempre posto sul pavimento nel punto più strategico almeno un ora prima dell’inizio di ‘’ wishes nighttime spectacular’’ ha inizio con uno spettacolo di fuochi artificiali seguito da ‘’celebrate the magic’’ tutto progettato sul castello, davvero bello da vedere. Mi commuovo, mi succede tutte le volte. Non voglio farla lunga perché non è di parchi tematici che voglio parlare e mi sono gia lasciata trasportare fin troppo non ricordando più per quale motivo ho intrapreso questo discordo, oh gia, momenti felice. il fatto sta che avevo gia da mezz’ora il posto perfetto in attesa dell’inizio dello spettacolo e al mio bel maritino gli è venuto in mente di andare a far una giostra in quel momento
_ abbiamo ancora tempo, diceva
Stavamo volando sopra ‘’Dumbo’’ quando ho sentito che se mi illuminava la faccia seguito da un forte rumore finito in fumo … erano iniziati ed io ero dall’altra parte de castello e fidatevi a meno che il vero dumbo non ci portava in volo non c’e l’avremo mai fatta ad arrivare davanti al castello e non per la distanza ma per il casino, caterva, cumulo, valanga, folla di persone accalcate, ammassate, ammucchiate che c’è ogni volta, volevo ucciderlo, assassinarlo, massacrarlo, sterminarlo magari accoltellato, trucidato, decapitato, strozzato, fucilato, impiccato o più adatto ghigliottinarlo, scherzo a parte mi aveva fatto perdere il posto perfetto … poi ho iniziato ad amarlo follemente (lo so che devo andare in terapia) perché è andata meglio delle mi aspettative …. immaginatevi una sera di temperatura fresca girando e girando in alto con l’aria che ti scompiglia i capelli e ti batte sulla faccia con sottofondo meravigliose canzoni delle fiabe più romantiche e la faccia illuminata di un infin di colori e negli occhi esplosioni multicolori che sembravo volare in cielo solo per te… vedete? momenti felice … quella sensazione non la dimenticherò mai, saper apprezzare le piccole cose ti fa vivere felice e contento la maggior parte del tempo. Forse il destino ha voluto premiarmi dandomi sue bambine fantastiche e sopratutto autonome almeno così è la più grande! anche se la piccola alle 20 crolla e non si sveglia più fino alla mattina seguente, quindi direi che andiamo per la buona strada. Il destino mi ha premiato con un marito che amo e che non mi interrompe se mi vede presa bene con un libro nuovo un marito che per me è l’uomo più bello del mondo anche se quando vedo Michael Fassbender barcollo!
La passione per la fotografia e questo stesso blog mi premette di far entrare in casa mia a chi ne ha piacere, mi permette di aprirvi le porte del mio mondo e di mostrarvi le 50 sfumature di me anche se un tantino meno erotiche di un certo GRAY.

One Reply to “50 sfumature di…”

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s